La tariffazione a zone

Attraverso la suddivisione in zone del territorio regionale, la tariffa è calcolata in base al numero di zone attraversate per collegare la località di partenza a quella di destinazione del viaggio.
Il bacino di trasporto pubblico locale di Start Romagna, in analogia a quanto attivato negli altri territori della regione, viene suddiviso in 84 zone.
Le zone sono codificate con una numerazione a 3 cifre che inizia sempre per

  • 7 per il Bacino di Ravenna
  • 8 per il Bacino di Forlì/Cesena
  • 9 per il Bacino di Rimini.

Ogni palina di fermata collocata sul territorio presenta l’indicazione della zona in cui la fermata è ubicata, in modo che l’utente possa facilmente verificare quale sia la propria zona di partenza e quella di arrivo (fermata di destinazione).

Alcune semplici regole

La nuova tariffazione a zone si basa su poche e semplici regole che valgono su tutti e tre i bacini e su tutti i titoli di viaggio Start Romagna (biglietti singoli, pluricorse, abbonamenti mensili ed annuali).

  • Ogni volta che un cliente acquista un titolo di viaggio deve sapere con chiarezza qual è la zona di partenza e quella di arrivo della propria relazione di viaggio.
  • Se per raggiungere la zona di arrivo si transita per altre zone, per calcolare la tariffa si deve contare il numero di zone attraversate, comprese quella di partenza e quella di arrivo.
  • Non viene conteggiata nel calcolo della tariffa la zona cosiddetta “neutra”.
  • Se per calcolare la zona di partenza con la zona di arrivo esistono percorsi alternativi fra loro che attraversano un numero di zone diverso, la tariffa applicata sarà quella corrispondente al percorso più breve, ma il titolo di viaggio sarà valido anche sul percorso più lungo (ovvero per un numero di zone maggiore rispetto a quello indicato sul titolo di viaggio).
  • Nella zona di partenza e nella zona di arrivo il cliente può muoversi indifferentemente utilizzando tutte le tipologie di servizio (urbano, litorale, extraurbano), entro l’ambito di validità temporale del titolo di viaggio, purché il percorso sia compreso interamente in tali zone.
  • Per i biglietti a tempo, oltre al numero di zone attraversate, bisogna tenere conto della validità temporale del titolo di viaggio: in generale, più è alto il numero di zone attraversate, più tempo si ha a disposizione per concludere il viaggio. Sui biglietti singoli e pluricorse la validità temporale è indicata sul fronte del titolo di viaggio.